Rivolto ad agricoltori, tecnici del settore o appassionati che abbiano già partecipato a corsi base di AOR.

 

Quando Cosa
Chi terrà il corso Dove
9 – 10 – 11   febbraio 2016 Il suolo: elementi per conoscerlo e rigenerarlo coltivandolo Matteo Mazzola, Anna Morera e Marco Pianalto CASCINA SANTA BRERA
Via Cascina Santa Brera, San Giuliano Milanese (MI)
24 – 25 febbraio 2016 I Biopreparati ideali per l’azienda Matteo Mazzola e Anna Morera
9 – 10 marzo 2016 Orticoltura Rigenerativa e il Market Gardening Matteo Mazzola e Anna Morera
23 – 24 marzo 2016 Gestione dell’acqua e colture fuoriterra Matteo Mazzola e Marco Pianalto
4 – 5 aprile 2016 La gestione, la nutrizione ed il benessere animale Matteo Mazzola e Fabio Zambon
18 – 19 aprile 2016 Allevamento semi-brado del maiale Fabio Pinzi e Davide Bochicchio
3 – 4 maggio 2016 I sistemi agroforestali e la cerealicoltura Matteo Mazzola e Matteo Mancini

QUANTO COSTA:

COSTO se ti iscrivi entro 15 Gennaio
Singolo modulo (di due giorni) € 140,00 € 120,00
Primo modulo € 210,00 € 180,00
7 moduli € 975,00 € 850,00

Per informazioni e iscrizioni: 333 5914451

 

Basandosi su una azienda agricola pilota e portando avanti un caso studio reale – LA CASCINA SANTA BRERA situata nel parco agricolo sud di Milano – si partirà dalle fondamenta dell’agro-ecositema: il suolo. Affronteremo gli argomenti che riguardano la sua composizione e dinamiche di funzionamento, cosa ci indicano le piante che su questo crescono, come interpretare o utilizzare le varie metodologie di analisi quantitative e qualitative (cromatografia, analisi chimico-fisiche, microbiologia, analisi di campo,ecc) da integrare per conoscere a fondo la terra che coltiviamo. Approfondiremo il tema di meccanizzazione e attrezzature appropriate, elementi chiave per ottimizzare i tempi ed il consumo energetico nelle lavorazioni di campo e per accelerare i tempi di rigenerazione di suolo ed ambiente.  Si proseguirà determinando le funzioni ed i potenziali delle varie risorse presenti ed utilizzabili in azienda, identificando e realizzando i preparati fertilizzanti, ammendanti, remineralizzanti e gli inoculi di microrganismi benefici più adatti alla stessa. Si avanzerà affrontando in ogni incontro un punto saliente dell’azienda: l’orticoltura rigenerativa ed il market gardening; la gestione ed uso dell’acqua; la zootecnia Rigenerativa con gli enormi potenziali in campo agroecologico e della rigenerazione ambientale tra cui nello specifico, la gestione olistica di bovini, avicoli e l’allevamento semi-brado del maiale; i sistemi agroforestali e la cerealicoltura.

I Docenti alterneranno momenti di formazione teorica con esempi pratici applicabili alla realtà in esame. I Partecipanti acquisiranno le competenze necessarie per poter adattare l’appreso alla propria realtà e verranno guidati in un perCorso di apprendimento tecnico che permetterà loro un miglioramento della produttività e redditività aziendale.

 

MODULO I: Il suolo – elementi per conoscerlo e rigenerarlo coltivandolo

* Pedogenesi, aspetti fisico – chimico – biologici, funzionamento e dinamiche del suolo agrario e del suolo naturale; * Protezione del suolo agrario; * Le risorse disponibili in azienda; * L’utilizzo di attrezzi e meccanizzazione appropriata; * Le diverse analisi a disposizione: ** Analisi chimica di laboratorio: prelievo del campione, invio, lettura – ** Cromatografia: la salute e la vitalità del suolo attraverso una “fotografia” che mostra l’interazione dei microrganismi con i minerali e la sostanza organica – ** Elementi e piante bioindicatrici: cosa ci dice il territorio? – **Analisi di campo e attrezzature di analisi accessibili a basso costo.

MODULO II: I bio-preparati ideali per l’azienda

* La rigenerazione della salute del suolo partendo dagli elementi che lo compongono; * Fisiologia vegetale; * La Teoria della trofobiosi; * Cicli bio-geo-chimici (ossigeno/etilene, azoto, zolfo, etc.); * Attività microbica; * Carenze ed eccessi minerali; * Prevenzione e cura di fitopatologie; * Possibili correzioni alla struttura fisico/chimica del suolo che condizionano la produttività. * Preparati fertilizzanti, ammendanti, remineralizzanti ed inoculo di microrganismi benefici.

MODULO III: Orticoltura Rigenerativa e Garden marketing

Orticoltura rigenerativa intensiva: comparazione tra diversi metodi di agricoltura naturale ed integrazione dei vari aspetti di successo produttivo; * Gestione colturale, delle rotazioni e degli spazi; * Il market gardening: dalla semina alla vendita; * La coltivazione protetta (serre, tunnel e minitunnel); * Attrezzature e meccanizzazione appropriata; * Integrazione tra attività zootecnica e orticoltura.

MODULO IV: Gestione dell’acqua e colture fuoriterra

* Rigenerazione del ciclo dell’ acqua in agricoltura; * Ruolo della sostanza organica nel ciclo dell’l acqua; * La scala di permanenza di Yeomans; * Sistemazioni idrauliche agrarie in base alla topografia (Cenni sul keyline design); * Sistemi di irrigazione: ** Irrigazione per scorrimento **Irrigazione per aspersione **Irrigazione a goccia **Sub irrigazione; * Recupero del acqua piovana; *Trattamento acque grigie e acque nere; *Sistemi colturali in acqua: **Idroponica **Acquacoltura **Acquaponica.

MODULO V: La gestione zootecnica

*Gli animali: elementi dinamici “dimenticati” per la rigenerazione ambientale, *Fisiologia e funzionamento del pascolo * Gestione razionale del pascolo; * Nutrizione animale; * Benessere animale, * Gestione delle parassitosi e delle rotazioni interspecie, * Alternanza tra produzioni agronomiche e zootecniche.

MODULO VI: Allevamento semi-brado del maiale

* Analisi funzionale del suino; * Inserire il suino nell’azienda agricola con un approccio agro-ecologico; * Progettazione sistemica di un allevamento suino; * Scelta della razza; * Alimentazione; * Legislazione; * Attrezzature.

MODULO VII: Sistemi agroforestali e cerealicoltura

* Il “sistema” albero; * Sequestro carbonio ed interazione meteo-climatica; * Agricoltura Permanente; * Sistemi forestali multifunzionali (foraggi, siepi protettive, accumulatori dinamici, da frutta, fibra e combustibile, per costruzioni, etc.); * Cerealicoltura convenzionale, minimum till e no till; * Meccanizzazione alternativa; * Avvicendamenti, consociazioni, policolture e rotazioni; * Cereali in popolazione

PER ISCRIZIONI: http://www.scuoladipratichesostenibili.org/iscrizioni/